4 ottobre 2008

comunicazione della Vittima caso censito AVae-m n.56

 

 

 

 

1

Oggi giornata di carica totale attaccata da ogni angolo, la caccia a me non viene data solo elettronicamente, ma si avvalgono anche di sostanze chimiche prodotte in laboratorio:

Lavoro a scuola come collaboratore scolastico, pensavo il problema fosse solo in una scuola, ma dopo essermi trasferita. vedo che la caccia alle streghe, continua. Chiamiamolo bossing penso sia il termine giusto.

 

2

Non ho mai un posto al chiuso dove posare le mie cose, e mi ritrovo borsa, giacca ecc., inondate di sostanze super irritanti per le vie respiratorie, mi causano dei dolori di testa terribili, oltre alla confusione mentale che cerco di mascherare continuamente.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

3

Nel frattempo c'è chi agisce con aggeggi elettronici. Abito  in un paese apparentemente tranquillo ma in realtà supercontrollato, penso di essere presa di mira da tutti i vertici rappresentativi delle varie istituzioni.

La sanità, la banca, la malavita organizzata, le rappresentanze religiose, tramite comunità, alle quali aderiscono la maggior parte degli abitanti del mio paese.

I ragazzi a scuola sono coinvolti , coinvolti in qualcosa che li rende appartenenti ad un'idea comune una sorta di ordine nuovo,

mi si avvicinano apparentemente per parlare del più  e del meno,

ma immancabilmente hanno un supercellulare puntato nella mia direzione, e la cosa mi fa stare male,  il tutto potrebbe essere scambiato per paranoia,  ma sono superlucida e vorrei capire  come e cosa attivano.

 

4

a casa respiro malissimo, dai tubi di scarico fuoriesce del gas che rende l'aria irrespirabile e l'acqua che non bevo ma uso per lavarmi arrossa la pelle del viso come se contenesse acido:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

5

Non posso protestare, perché come dicevo prima, sono tutti coinvolti in questa storia, a volte penso che forse sono una sorta di cavia cercano di scoprire fino a che punto un organismo resiste a tutta questa serie di veleni alla quale vengo sottoposta, se ne parlo, anche con il mio medico, non vede l'ora di spedirmi da uno psichiatra, perché è la via più semplice.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

6

Il tutto è iniziato quando ho deciso di comprare una casa, fare un mutuo, di dimensioni non eccessive, ma è scattato da allora una molla che ha attivato tutta questa serie di meccanismi che fanno parte di un sistema corrotto, penso ci sia una sorta di speculazione attraverso assicurazioni che fanno sulla persona per morte violenta , senza che l'interessato ne sappia granché, nel frattempo che questo meccanismo si è attivato, il mio ex marito muore, per un'esplosione di bombola. anzi resta gravemente ustionato in coma per molti giorni, mio figlio và a vivere all'estero, ho paura che queste sorti di torture le facciano pure a lui, perché ha trovato facilmente casa, lavoro, ecc.., e gli italiani non mancano, anzi gli hanno facilitato il tutto,il mio racconto

è parecchio confuso, perché sto cercando di rendere chiaro in poco spazio questa situazione, ma mi rendo conto che è difficile.

 

 

7

Sono consapevole di essere bersaglio, da una infinita categoria di esseri. apparentemente dissociati fra di loro, ma è un sistema che avrà certamente scopi di falsa etica. una sorta di massoneria di basso livello, la quale si avvale anche di manovalanza malavitosa, dietro ci sarà una sorta di speculazione economica, dopo questa lettera, non so se le cose peggioreranno, ciao mi farò viva con dettagli maggiori, nel frattempo vorrei essere aiutata, ma da chi, la fiducia nelle forze dell'ordine è svanita, abito nel Sicilia,e tutto è possibile.

ciao

 

 

Ns.commento e consigli

 

 

 

 

 

 

 

 

2

Cercano di incuterci timori che ci rubano le cose, in realtà quasi sempre, non diciamo sempre perché SELETTIVAMENTE ci fanno sparire delle cose, ma quasi sempre, riescono ad intervenire nella nostra memoria nel momento in cui mettiamo una cosa in un posto particolare, e poi successivamente ci evocano il bisogno di quella cosa, NON nel momento in cui ne abbiamo effettivamente bisogno, per mandarci in PANICO non trovandola in quanto la cerchiamo in un posto dove effettivamente NON è.

Crediamo l’utilizzo di sostanze velenifiche non sia escludibile in ambienti come uffici, scuole, ecc., dove si lasciano le proprie cose in armadietti, ecc., ma NON sono queste sostanze a generare i mal di testa, bensì le trasmissioni attraverso gli strumenti sottocute, e le trasmissioni a distanza con ultrasuoni ed armi laser, a determinare queste cefalee molto, troppo particolari.

La confusione poi evidentemente insorge SE non riusciamo a “staccare” dall’attenzione verso le loro torture,specie se rimaniamo molto tempo fermi-e.

 

3

Qui già è più probabile, in un paese le attività di stalking di gruppo e di teatro di strada sono più praticabili perché la Vittima è sempre lì, e inoltre in un paese “si sa sempre tutto di tutti”.

L’unica è sviluppare l’odio attraverso l’ironia ed il dominio di se stessi, incutere timore a chi vuol farci terrorizzare, dimostrargli che NOI siamo più forti di loro, avere un NOI di appartenenza, NON sentirsi mai soli. L’AVae-m è un NOI solo se accetti la lotta contro questi bastardi, pur cosciente che la conduci da solo-a, ma senza essere solo-a. Viceversa ti schiacciano. Nostro cuore e cervello contro loro cervello e potere.

 

4

Circa aria ed acqua, andrei cauto. Se abiti in condominio, puoi fare della documentazione sia in relazione all’acqua (prelievo ed analisi in laboratorio di analisi ove il campione è portato da un medico od avvocato), sia per l’aria, che è più probabile sia carica di smog e di radioattività date dai ripetitori. Crediamo più probabile che si tratti di spari di laser che ti arrossano subito dopo che ti sei lavata, o più semplicemente di collegarti a persone in quel momento emozionantissime subito dopo che ti sei lavata, “per farti impazzire”, appunto per farti pensare che sia l’acqua ad arrossarti la pelle. Sono “giocherelloni” come nazisti, occorre tenerne conto.

 

5

Non puoi protestare con i diretti interessati, parte del teatro di strada, ma devi-puoi cercarti altrove degli appoggi, e comunque ipotizzare anche dei cambiamenti, il che non risolverà le cose, ma potrebbe aiutarti. SEI, SIAMO, cavie di bastardi che vogliono comandare la società con il “gap” del vantaggio economico e tecnologico, merde assassine che su di noi stanno sperimentando COME poi riuscire ad estendere a TUTTA la società questi strumenti. Diciamo dei golpisti tecnocratico-capitalisti che si nascondono dietro false ideologie (il Vaticano, l’Ordine, il Non ordine, ecc.).

Comunque finché non avrai le idee più chiare in materia e soprattutto delle prove mediche è perfettamente inutile cercare aiuto in neurologi e psicologi e simili, è il loro mestiere, son pagati per dirti che sei pazzo-a. NON POSSONO capire.

 

 

6

Sicuramente l’incidente della bombola non è un incidente è un mezzo usato dalla malavita per liquidare dei nemici, ma può invece essere vero che hanno cercato di impedirti di essere indipendente, evidentemente qualcuno ti considera proprio una cavia e quindi deve cercare (come con molti di noi sabotandoli a livello economico e lavorativo) di impedirti la vita.

 

 

 

 

 

 

 

 

7

Loro NON sono molti, fingono di essere molti, cercano di isolare la Vittima, di fare in modo che si faccia molti nemici sì, ma loro direttamente SONO POCHE PERSONE.

Altrimenti sarebbe venuto fuori di più, in tanti anni che in Italia sperimentano ste cose.

CERTAMENTE molti poliziotti-carabinieri SONO AL CORRENTE di queste armi, le usano loro stessi, tra di loro stessi.

SI PUO’ DIRE CHE QUANDO LA SOCIETA’ ammetterà che queste cose esistono, ammetterà di essere già comandata dalla mafia stessa.