Come Funzionano le Dittature Moderne
(e come le Ho Scoperte!)
I Dieci Comandamenti per Chi Non Ha Problemi e Non Desidera Averli

Precedente

Indice

Successivo

  1. Non interessarsi della vita altrui.
  2. Non si deve dare peso alle chiacchiere sul prossimo, senza, prima, fare una verifica di persona.
  3. Chi non si comporta come la maggioranza delle persone o fa cose strane, non è obbligatoriamente un pazzo: i persecutori, infatti, usano mezzi invisibili. Se vi assolderete a loro, non avrete più modo per rifiutare le loro richieste a patto di diventare automaticamente delle nuove vittime.
  4. Non accettare soldi o favori da chiunque per lavori o incarichi apparentemente innocenti ma non leciti, come pedinare, piantonare, spiare, eccetera.
  5. Non accettare incarichi da chicchessia per lavori o compiti apparentemente innocenti ma non leciti, come pedinare, piantonare, spiare eccetera, credere a informazioni soprattutto da poliziotti, carabinieri, eccetera o preti o altre figure di rispetto, che potrebbero essere corrotti o peggio persone travestite (è una pratica comune in queste situazioni persecutorie). In questi casi ambigui, informarsi verso i rispettivi comandi sulla veridicità e l’onesta della cosa. Le Autorità non richiedono aiuto ai civili e non svelano le loro informazioni.
  6. In caso esista un problema con terzi, interessare solo le Autorità competenti e mai Istituti o persone diverse, soprattutto se utilizzano sistemi illeciti, ma le gang stalker sono spesso assoldati anche dalle autorità, quindi è conveniente, prima risolvere il problema personalmente o cercare di evitarlo.
  7. Non si devono accettare incarichi per conto dello Stato, del Vaticano o altre Chiese, Istituti o Istituzioni: loro possiedono mezzi e uomini a sufficienza per gestire i loro problemi. E' perciò ovvio che una richiesta di collaborazione verso un comune cittadino, nasca da una situazione anomala e non lecita. È più facile che, una condizione simile, sia il frutto di un inganno quindi da parte di persone che millantano di appartenere a queste strutture, vantando falsamente conoscenze, responsabilità e autorità.
  8. Non raccontare la propria vita privata (alcuni sono perseguitati solo perché omosessuali), hobby, vizi, opere a nessuno specialmente se amici, parenti eccetera, infatti, da statistiche è stato scoperto che queste persecuzioni partono per la maggioranza dei casi nell’ambito famigliare.
  9. Ricordarsi che i collaboratori di queste attività persecutorie sono i primi a cadere quando si manifestano dei problemi, quindi evitare sempre ogni complicità con chiunque. Il caso Marrazzo insegna: un trans ha collaborato per produrre un video compromettente, però le cose non vanno com’erano programmate e il trans è stato trovato morto, giacché se era ignaro dell’inganno, non avrebbe rischiato nulla e sarebbe sopravissuto.
  10. Ricordarsi che i collaboratori di queste attività non potranno più avere una vita privata e saranno sempre controllate per evitare che possano raccontare ciò che sano. Bisogna essere coscienti che esistono gli impianti di micro chip e un collaboratore, sarà sicuramente impiantato. Oggi un controllo sulla persona è cosa facile e invisibile ed è totale, quindi ovunque sia l’impiantato può essere localizzato, (come si fa già per i cani), ascoltare a distanza quello che dice o che sente o addirittura vedere attraverso i suoi occhi. Fare un impianto è una cosa banale, basta andare una volta dal dentista, subire un’anestesia o anche direttamente a casa mentre dormite, aiutandosi con i gas e hanno al loro servizio persone capaci di aprire ogni porta senza scassinarla, quindi non vi accorgere mai di nulla.

Precedente

Indice

Successivo