Come Funzionano le Dittature Moderne
(e come le Ho Scoperte!)
I Dieci Comandamenti per Chi Subisce la Persecuzione

Precedente

Indice

Successivo

  1. Capire che voi siete dalla parte della ragione, poiché se avevate prodotto un comportamento illecito, vi avrebbero colpito con sistemi a norma di legge.
  2. Non bisogna mai comportarsi come una vittima, quindi reagite sempre con intelligenza e coraggio.
  3. Sappiate che la quasi totalità delle loro azioni sono solo farse teatrali prodotte con uomini o effetti speciali, per intimidirvi o farvi comportare come se foste dei pazzi. Spesso inscenano azioni innocue tipo luci anomale, piantoni, rumori o altro, siate voi accorti, le armi pericolose hanno raggi invisibili all’occhio umano e chi vi deve aggredire o cerca di provocarvi o vi colpirà usando l’effetto sorpresa.
  4. Sappiate che possono travestirsi da poliziotti, carabinieri, controllori o qualsiasi personaggio in divisa, quindi verificate sempre l’autenticità di chiunque. In questa verifica potete usare dei trucchi e il buon senso. Esempio: è capitato a me di incappare in un poliziotto, vestito di tutto punto ma non aveva l’arma d’ordinanza e il berretto perciò era un falso; un altro modo è assumere un comportamento aggressivo come se voleste aggredirli, quelli veri non scappano quelli falsi sempre.
  5. Loro cercheranno di dimostrare una patologia mentale, quindi capire cosa intendono provare a tal fine, quindi utilizzare questa menzogna contro di loro, accontentandoli nella fase iniziale, per poi attuare il comportamento opposto. Esempio: nel mio caso vogliono dimostrare che non sopporto i rumori e che dovrebbero crearmi crisi psicotiche o che sono mie allucinazioni, quindi inizialmente gli ho dato a loro soddisfazione (attenzione in questa delicata fase, usare l’intelligenza, poiché loro cercheranno di rinchiudervi, che è la situazione da evitare), dopo un po’ di tempo, permettendo che si verbalizzassero testimonianze e altro su questo falso disturbo; ora posso limitare o rigettare i loro attacchi facendo frastuono a ogni ora del giorno e della notte, utilizzando anche i suoni che usavano contro di me, senza che nessuno se né lamenti o Autorità me lo proibisca.
  6. Procurarsi costantemente delle prove sulle aggressioni subite, (vedere il capitolo, la Rilevazione delle Armi a Trasmissione Diretta dell’Energia), se pensate di essere stati impiantati con un microchip, procuratevi uno scanner per provare l’esistenza dell’impianto.
  7. Se incontrate uno stalker armato, non fate il mio errore, sottraetegli l’arma e denunciatelo, attenti, però sono sempre accompagnati da un complice che testimonierà contro di voi, io non l’ho fatto poiché non avevo ancora compreso il loro modo di operare e la loro debolezza.
  8. Non girate mai disarmati.
  9. Se è possibile, non vivete da soli, per avere un testimone a vostro favore, però è meglio che l’altro sappia della vostra situazione, altrimenti i persecutori potrebbero approfittarne.
  10. Non assecondare mai le loro speranze; il fine è dimostrare a chi li sponsorizza che il loro operare non è utile anzi controproducente: inizialmente possono incazzarsi ma alla fine desistono. È questa l’essenza di una difesa efficace contro i dittatori.

Precedente

Indice

Successivo