Come Funzionano le Dittature Moderne
(e come le Ho Scoperte!)
L’Irraggiamento di Massa: Ovunque Armi a Trasmissione Diretta dell’Energia

Precedente

Indice

Successivo

In questo capitolo le foto e i video di attacchi con armi elettromagnetiche sono tutti rivolti contro lo ambiente quindi contro tutti!

Dalle varie rilevazioni effettuate è emerso che l’irraggiamento non era sempre selettivo contro di me, colpivano anche le persone che mi stavano intorno e proseguendo i rilevamenti si è scoperto, che esisteva una sovrabbondanza di armi raggianti, che non poteva dipendere solamente dalle gang stalker in possesso di queste armati che in genere hanno un obiettivo specifico da inseguire e colpire.
È quindi palese dalle rilevazioni, che esistono oltre alle unità mobili, dei lavori preventivi sul territorio, dove sono state sistemate armi a trasmissione diretta dell’energia.
Le armi sono ovunque è le ho rilevate in ogni luogo mi sia spostato, è quindi opinabile che siano presenti in tutto il territorio nazionale e non solo.
Questo lavoro enorme non può essere considerato il frutto solamente di gang stalker, bensì un’opera che è stata concepita a livelli alti della nostra società, di cui è difficile pensare che lo Stato non abbia mai scoperto nulla e che né sia ignaro, è quindi ovvia una collusione tra pubblico e privati altolocati e un utilizzo reciproco dei mercenari stalker.
C’è in atto un irraggiamento costante sul territorio, che è in alcune rilevazioni, è assolutamente ovvia, quindi la popolazione è continuamente irraggiata, che soggiace ignara a un elevatissimo inquinamento elettromagnetico e radioattivo, prodotto volontariamente a suo danno.
Il motivo di questo irraggiamento di massa ha motivazioni oscure, per chi lo subisce, giacché la maggioranza delle genti è tranquilla e non siamo in un momento di moti di protesta pericolosi o rivoluzionari di un qualsiasi tipo.
Il motivo è da ipotizzare, quindi un attacco sulla popolazione in forma massiccia, fa pensare che, di fatto, esistono motivi validi per creare moti di protesta pericolosi o rivoluzionari, solo che la maggioranza della gente ignora le motivazioni per farlo, quindi stanno agendo in forma preventiva, se dovesse trapelare qualcosa: quindi rendere imbelli le masse, oppure per essere pronti a bloccare facilmente una rivolta sul nascere?
Esiste anche l’instaurazione del famigerato NUOVO ORDINE, che è nella pratica, ancora oscuro. Quello che confusamente è trapelato, è un futuro raccapricciante, che ha come obiettivo il GRANDE FRATELLO GLOBALE e GRANDE SORELLA GLOBALE (vedere il capitolo I Chip Mentali, l’Anticamera dell’Apocalisse).
È quindi anche possibile dato che questo NUOVO ORDINE non sarà accettato, poiché intende usare metodi non etici, (vedere capitolo I Chip Mentali l'Anticamera dell’Apocalisse) quando sarà chiaro a tutti si stiano preventivamente preparando a sopire gli animi o bloccare ogni contrasto con facilità.
Un altro possibile motivo è che lo Stato e sicuramente non solo il nostro, non è in più in grado di garantire i diritti fondamentali, per mancanza di fondi. L’aumento costante della durata della vita, potrebbe produrre una crisi superiore a un livello accettabile in Europa; quindi per non diventare un paese del terzo mondo, con l’irraggiamento si sta cercando di ridurre o non far aumentare la durata della vita, producendo un risparmio per le casse dello Stato ed evitare una certa bancarotta: quindi per motivi economici, quindi siamo di fronte a un genocidio di massa da parte dello Stato contro la sua popolazione.
La seconda, ipotesi ossia sulla necessità di sacrificarsi per tutelare il futuro e i giovani che verranno, il metodo adottato evidenzia tutta l’incapacità morale e politica e uno stato di una psicosi schizofrenica di chi governa. È quindi ridicola la tutela della vita a ogni costo (poiché anche la morte ha un suo ruolo decisivo nel garantire la sopravvivenza) combattendo l’aborto, l’eutanasia, la droga e quant’altro, per poi dover organizzare, per cause di forza maggiore un genocidio di massa: è in questo la prova che loro hanno una mente malata e schizofrenica! La tutela della vita è democratica e non è né utile né morale applicare la stessa regola alla morte. La morte è de-meritocratica ossia la vince il più debole, il più inutile, quindi è utile in questo disegno aiutare tutti volontari, quindi chi chiede l’eutanasia e l’aborto, chi è debole e cerca un rifugio negli stupefacenti, è più giusto dire, che uno Stato moderno non può muoversi lentamente quindi non si possono imporre dei limiti di velocità e così via … non può essere giudicata né etica, né morale, né giusta una morte democratica che si può solo attuare con un genocidio di massa.

Seguono le rilevazioni sul territorio che mostrano quest’orrendo crimine …

Voglio ricordare ancora che le luci che commenterò sono tutte invisibili a occhio nudo

Torino

Il primo video [(13)30marzo2009-2212] mostra lampi di luce rossa in via Daneo a Torino da armi raggianti. La mia idea è, che la luce è un riflesso dai muri perciò l'attacco proviene dal lato opposto, così sono colpite le persone in casa senza che loro lo sappiano, inoltre, se non è così, in città ci sono case ovunque né consegue che qualcuno in ogni caso è stato colpito.



FOTO PROBATORIA FOTO PROBATORIA

Per Vedere il Primo Video [(13)30marzo2009-2212]


Il secondo video [(16)21maggio2009-2151] è stato fatto in Corso Traiano a Torino. Si possono vedere dei lampi di colore rosso e nello sfondo il famoso palazzo della FIAT. Delle automobili passano nel corso perpendicolare e chiaramente anche i conducenti e i passeggeri sono colpiti.

FOTO PROBATORIA FOTO PROBATORIA

Per Vedere il Secondo Video [(16)21maggio2009-2151]



Il terzo video [(18)28maggio2009-2243] mostra dei reflessi rossi che provengono da corso Traiano a Torino che è perpendicolare a via Daneo, che si può vedere nel primo video, infatti, io filmo dal balcone di casa mia, anche qui passano alcune automobili che sono ovviamente colpite.

FOTO PROBATORIA FOTO PROBATORIA

Per Vedere il Terzo Video [(18)28maggio2009-2243]

Il quarto video (17_04_2010-1939) preso qualche momento prima del tramonto, si vede una colorazione azzurra scura che tinge i palazzi adiacenti alla mia che danno sul cortile rendendo evidente l’irraggiamento sulla popolazione. Con questo sistema di rilevazione è possibile individuare la direzione del raggio, che è il punto dove la luminosità anomala è maggiore.

FOTO PROBATORIA FOTO PROBATORIA

Per Vedere il Quarto Video 17_04_2010-1939

Non riuscendo a localizzare un punto con luminosità intensa ho pensato a un riflesso prodotto da un punto di fuoco nella direzione opposta.
Mi affaccio nel lato opposto della mia casa, scoprendo la direzione di attacco, come potete vedere nel quinto video (17_04_2010-1945).


FOTO PROBATORIA FOTO PROBATORIA

Per Vedere il Quinto Video 17_04_2010-1945

È improbabile che il colpevole sia un’unità mobile poiché l’irraggiamento ha un’elevata potenza, questo fa pensare che l’arma è posizionata nel sottosuolo nell’area tra le case qui di fronte e la palazzina FIAT nello sfondo.
Il punto di fuoco è dietro le case che vedete, è quindi difficile capire il punto esatto, la cosa è chiara anche da molti altri video.
La cosa più probabile è che l’arma, è posizionata tra il palazzo della FIAT nello sfondo e la casa centrale, in mezzo ci sono due corsi e un ampio parcheggio. Questa è una possibilità però non è sicura, infatti, i vari video fatti, fanno pensare che il punto di fuoco non è sempre nello stesso punto, quindi ci potrebbero essere più armi e in alcuni parrebbe che la arma fosse all’interno della palazzina FIAT, come potete vedere nel prossimo video.
Nelle due foto, ricavate dal sesto video (18_03_10_2027), sono indicate con una freccia bianca due finestre che si arrossano, mentre non avviene per le altre, indicando la presenza di una radiazione, facendo pensare che la arma sia in quell’ufficio o più probabilmente sul tetto sopra la stanza.


FOTO PROBATORIA FOTO PROBATORIA

Per Vedere il Sesto Video 18_03_10_2027.AVI

Il settimo video (24)17dicembre2009-2024 linea 10] mostra molti arrossamenti dell’immagine determinate dalle armi a trasmissione diretta dell’energia, (che apparentemente in alcuni punti sembrano, erroneamente, causati dagli stop delle auto, comunque i lampi rossi sono rilevabili anche quando non ci sono), come potete notare, che sono presenti in tutto il percorso.
L’attacco non ha l’apparenza di essere diretto contro la mia persona bensì colpisca un po’ ovunque secondo una logica a me ignota.

All’inizio si vede nel video un punto rosso nella finestra, questo è il riflesso, del pulsante per la prenotazione della fermata, che ci può confondere nella fase successiva del video dove invece vedremo con certezza il raggio di un’arma a trasmissione diretta dell’energia fuoriuscire da una finestra.
L’emissione di un’arma raggiante che è appostata dietro alla finestra nella casa locata all’incrocio con Corso Tazzoli e corso Agnelli, radiazione inizialmente scambiata per il riflesso del pulsante di prenotazione fermata: confermando ulteriormente la validità di questo tipo di rivelazione.

FOTO PROBATORIA FOTO PROBATORIA
In questo punto del video (a min. 01,31) dall’audio s’intuisce che le porte sono state appena chiuse e non si ode il campanello di richiesta, quindi la luce rossa della fermata prenotata è in questo momento spenta, quindi la luce rossa arriva da dietro la finestra!
In questo punto del video (a min. 01,33) la luce è tonda e non è diretta contro di me, infatti, non c’è l’arrossamento dell’immagine, chi stara colpendo? Sicuramente un altro perseguitato che in quel momento è sul tram.
FOTO PROBATORIA FOTO PROBATORIA
In questo punto del video (sempre a min. 01,33) il pallino luminoso si sdoppia, effetto prodotto da qualcosa davanti alla finestra che nel buio non si distingue, per nascondere lo stalker.
Subito dopo (a min. 01,34) si ha una successiva conferma, infatti, si vede il raggio colpire il vetro del tram, ottenendo due punti, mentre prima se né vedeva uno soltanto, il raggio prima, più probabilmente, era coperto dall’albero.
FOTO PROBATORIA FOTO PROBATORIA
L’arma (a min. 01,35) in questo momento è spenta.
L’arma (a min. 01,36) è subito riattivata.

Per Vedere il Settimo Video [(24)17dicembre2009-2024 linea 10]

L'ottavo video [(25)19gennaio2010-1954 linea 10] mostra un attacco sulla linea 10, che è rilevata strumentalmente, dimostrato dall’arrossamento dell’immagine. L’attacco è protratto da una postazione fissa è non dai mezzi che percorrono la strada e dal lato sinistro del mezzo, che ovviamente irraggia chiunque, passa di lì e chi e nel tram.

FOTO PROBATORIA FOTO PROBATORIA

Per Vedere l'Ottavo Video [(25)19gennaio2010-1954 linea 10]

Il nono video [(26)27agosto2008-1001 metrò Torino] mostra un attacco con armi a trasmissione diretta dell’energia con un’altra rilevazione strumentale per tutta la tratta della metropolitana di Torino, che ovviamente colpisce tutti i passeggeri oltre a me. Questi attacchi mi hanno costretto a non poter più prendere il metro.

FOTO PROBATORIA FOTO PROBATORIA

Per Vedere il Nono Video [(26)27agosto2008-1001 metrò Torino]

Il decimo video [(27)14luglio2009-1605 linea 33] mostra un attacco con armi a trasmissione diretta dell’energia con un’altra rilevazione strumentale nella linea trentatré, con una diversa tipologia di attacco; per evitare di ottenere un segnale evidente allo strumento, la gang stalker aumentavano lentamente l’intensità del campo elettromagnetico per essere mantenuto costante a elevati livelli, che ovviamente colpiva tutti i passeggeri oltre a me. È questo un altro effetto ottenuto da postazioni al suolo giacché da varie misurazioni, gli incrementi del campo si avevano sempre negli stessi luoghi.

FOTO PROBATORIA FOTO PROBATORIA

Per Vedere il Decimo Video [(27)14luglio2009-1605 linea 33]

Adesso vedremo delle rivelazioni fuori dalla città di Torino, per dimostrare che questa diffusione e uso delle armi a trasmissione diretta dell’energia interessano ogni luogo del nostro territorio, come anche l’esperienza di terze persone conferma.

Treno nella Tratta Milano - Torino

L'undicesimo video [(28)14dicembre2009-0114 treno MI-TO] è girato sul treno nella tratta Milano, Torino; possiamo vedere la solita variazione cromatica, che comprende toni rossi, verdi e azzurri.

FOTO PROBATORIA FOTO PROBATORIA
FOTO PROBATORIA

Per Vedere l'Undicesimo Video [(28)14dicembre2009-0114 treno MI-TO]

Confine Italo – Francese (Traforo del Fréjus)

Il dodicesimo video [(29)16agosto2009-1206 traforo del Fréjus] mostra un attacco attuato nel traforo del Fréjus nel confine italo-francese, più probabilmente da altre auto.

FOTO PROBATORIA FOTO PROBATORIA
FOTO PROBATORIA

Per Vedere il Dodicesimo Video [(29)16agosto2009-1206 traforo del Fréjus]

Mira (Venezia)

Il tredicesimo video [(30)13febbraio2009-0231 Mira (Ve)] mostra un attacco notturno a Mira (Venezia) presso la sede sindacale dei COBAS gestita da Paolo Dorigo (altra persona perseguitata e attivista contro queste forme di torture). Dal video si può notare chiaramente che l’attacco arriva da lato sinistro marcato con il tipico arrossamento, mentre a desta, nulla accade.

FOTO PROBATORIA FOTO PROBATORIA
FOTO PROBATORIA

Per Vedere il Tredicesimo Video [(30)13febbraio2009-0231 Mira (Ve)]

Milano

Si vedranno alcuni video girati nella città di Milano nella zona dei Navigli.

Il quattordicesimo video [(31)8marzo2010-1841 Milano] mostra presso un’abitazione un’intercettazione strumentale di un raggio a bassa intensità e alla fine la cessazione della colorazione rossa che permane per tutto il video, più probabilmente l’attacco arrivava in contemporanea dalla casa di fronte e dai piani inferiori.

FOTO PROBATORIA FOTO PROBATORIA
FOTO PROBATORIA FOTO PROBATORIA

Per Vedere il Quattordicesimo Video [(31)8marzo2010-1841 Milano]

Il quindicesimo video [(32)8marzo2010-1843 Milano] mostra sempre nella stessa casa milanese e registriamo un irraggiamento derivante dai piani inferiori.

FOTO PROBATORIA FOTO PROBATORIA

Per Vedere il Quindicesimo Video [(32)8marzo2010-1843 Milano]

Il sedicesimo video [(33)8marzo2010-1849_Milano] mostra sempre nella stessa casa milanese registriamo un irraggiamento derivante dai palazzi dall’altro lato della casa.

FOTO PROBATORIA FOTO PROBATORIA

Per Vedere il Sedicesimo Video [(33)8marzo2010-1849 Milano]

Il diciassettesimo video [(34)8marzo2010-2339 Milano] mostra una variazione cromatica sul rosso nella casa di fronte, è più probabilmente la radiazione diffusa dal muro dal palazzo nella parte opposta che sta irraggiando il quartiere dei Navigli di Milano.

FOTO PROBATORIA FOTO PROBATORIA
Per Vedere il Diciassettesimo Video [(34)8marzo2010-2339 Milano]

Il diciottesimo video [(35)9marzo2010-0040 Milano] mostra una variazione cromatica sul rosso nella casa di fronte, è più probabilmente la radiazione diffusa dal muro dal palazzo nella parte opposta che sta irraggiando il quartiere dei Navigli di Milano.

FOTO PROBATORIA FOTO PROBATORIA

Per Vedere il Diciottesimo Video [(35)9marzo2010-0040 Milano]

Precedente

Indice

Successivo