ATTENZIONE SI INTENDE CHE QUESTI "RIPETITORI" SIANO QUELLI CHE "RINNOVANO" IL SEGNALE DOPO UN PERIODO DI BASSE O DEBOLI TRASMISSIONI

 

GUARDARSI DAI FALSI AMICI E’ UNA REGOLA CHE UN RIVOLUZIONARIO

IMPARA MOLTO PRESTO

 

NOTA DI PAOLO DORIGO COORDINATORE NAZIONALE Avae-m

 

INFAMI STATE ATTENTI-E L’Avae-m SARA’ LA VOSTRA TOMBA

 

Pubblichiamo intanto questa mail da noi inviata questa notte

----- Original Message -----

From: Associazione Vittime armi elettroniche-mentali

Cc: silvio.anoscari@email.it

Sent: Wednesday, December 17, 2008 3:38 AM

Subject: salve

 

Salve

stiamo per denunciare l'utilizzo di certe macchinette come sistema di tortura

collaterale e funzionale all'estensione di certe "trasmissioni".

Stiamo per farlo anche perché Voi (da noi peraltro sconosciuti)

NON ci avete poi dato in alcun modo l'aiuto che ci avevate promesso

1 anno e anche oltre 1 anno fa.

 

COMMENTO

La mail qui sopra pubblicata rimanda ad alcune comunicazioni da noi avute con questa casella di posta elettronica e con una persona che ci telefonò da telefono coperto, che peraltro solo “casualmente” fu una telefonata da noi raccolta.

La persona, un uomo di circa 40 anni, sosteneva che certe “macchinette”, poste nelle vicinanze della abitazione della Vittima, potevano evitare che le trasmissioni di attacco a lui-lei dirette, arrivassero a destinazione.

Siccome scemi non siamo, non credemmo molto a queste parole, anche perché non era arrivato nulla in nostro aiuto (il pacchetto postale che ci era stato promesso con alcuni di questi apparecchi, ammise il signore in oggetto, di non averlo ancora spedito per “mancanza di mezzi”).

In ogni caso, se il signore in oggetto era / è in buona fede, converrà con noi che queste cose dovrebbero essere conosciute da tutto il Popolo Italiano, e non solo da certi “eletti”.

 

Secondariamente, un amico recentemente si è da noi fatto prestare uno scanner. Ma dopo quel giorno, come suo "solito", non si è più fatto trovare. Guardarsi dagli "amici" ... prima e dopo ogni loro "ritrovamento". E' un vizio della malavita, ossia di persone che davanti ai principi del comunismo, se si dicono tali, hanno comunque quel senso innato della sopraffazione, che è proprio il contrario del comunismo.

 

Ora, questa notte ho capito un paio di cosette, forse perché le trasmissioni al “risveglio” non erano sufficientemente forti per l’acuto freddo, forse perché il mio cervello è meno rovinato dalle torture in certe ore della notte, di quanto non fosse quando ero in carcere o negli anni passati.

 

Alle 3 di notte non è normale che un operaio vada a lavorare, si va con turni in genere alle 22 e quindi alle 21, o alle 6 e quindi alle 5.

Ma soprattutto, per quanto a bassa velocità con una vespetta, non si va in giro alle 3 di notte zizgagando per le stradine di un quartiere di Mira bensì si prende la strada del lavoro, diretta.

Questa notte alle 3 sono stato svegliato dalle solite bastarde (ludre infami troie di regime di borghesia nera di malavita fascistoide di schifosa integrazione con la repressione e lo spionaggio filo-imperialista), e quasi subito mi sono reso conto di questa vespetta.

Siccome peraltro riconosco bene i rumori dei motori, sono andato a sentir meglio e ho capito sta cosa.

Che avevano appena reinstallato una “macchinetta” di zona per riprodurre le torture ad un livello audio più alto.

Altre volte, un pancione di merda, un pieno di merda, una o due volte, è stato visto da me di schiena, dopo aver suonato il campanello di casa mia per svegliarmi, verso le 5 di mattina.

Siccome spesso i torturati si svegliano con un campanello o con uno squillo di telefonino, o di telefono, penso che una opportuna vigilanza mirata potrebbe portare ad arrestare chi fa queste cose ALL’INTERNO DI UN PIANO DI ATTACCO PERMANENTE alla persona, alla Vittima di queste torture.

Ma per questi infami torturatori, c’è anche il rischio che siamo NOI, o chi ci vuole bene, ad “intercettare” LORO.

 

Ho già precisato più volte che d’inverno e con la pioggia sulle scale di casa è opportuno che i finestroni restino chiusi.

Vorrei ricordare a lorsignori torturatori che quando ne prendo uno, quello paga per tutti per intanto e che non se la cava con 2 minuti di botte, lo spello vivo.