La Cooperativa Villaggio Globale è proprietaria di decine di appartamenti affittati a persone sotto il controllo delle Autorità di polizia e "servizi sociali", ed incassa affitti a prezzi di mercato dalle stesse istituzioni, in barba ai problemi di bilancio e di carenza di case per gli operai le famiglie senza casa ed i disoccupati.

Dall'appartamento sovrastante quello di Paolo a Mira (VE) una lunga catena di ignobili atti di stalking atti a farlo reagire.

Denunce e procedimenti giudiziari fermi e portati alla prescrizione (come la distruzione dell'auto nel 2007 a Spinea-VE, RG 708/2007 MOD.21 bis), ed attività di stalking, la dicono lunga sull'ignobile catena di protezioni che il fascismo del "controllo mentale" e della tortura tecnologica attua contro la sua persona e chi lo aiuta, ricordiamo l'economo di Montecitorio in pensione Maurizio Bassetti (Roma +2010) e l'editore e fotografo Paolo Sacchetto di Lanusei-BL (+2007) che per questo sono morti, collaborando alla ns.lotta.

Sull'appartamento di Paolo arrivano offensive di microonde rilevate e "apprezzate" anche dagli-dalle ospiti in casa (tra cui da alcune Vittime di trattamenti inumani e degradanti, torture tecnologiche, suoi-sue ospiti), probabilmente da apparecchiature in case vicine o furgoni parcheggiati vicino, nonché vengono sparati dall'appartamento sovrastante, acquistato ai primi anni del secolo dalla "cooperativa" Villaggio Globale (che ha spostato sede da Marghera a Mirano-VE), segnali acustici studiati per provocare l'impazzimento, nonché Paolo attualmente non vive regolarmente nella sua abitazione.

Indagini proletarie e denuncia giuridica sono in atto contro questi torturatori, ultimi tasselli di una catena impazzita di infami.

ACOFOINMENEF

09-11-2013