ASSOCIAZIONE VITTIME ARMI ELETTRONICHE-MENTALI pagina con tutte le rimanenti notizie dal 27 ottobre 2007 al  5-10-2006

27 ottobre 2007 SOLIDARIETA' DA BIAGIO MASTORILLI   SOLIDARIETA' DAL CIRCUITO MONDIALE FEDAME

 DISPACCIO DAL FRONTE n.1

23-ottobre SOLIDARIETA' A MICHELE FABIANI E AI GIOVANI ANARCHICI SPOLETINI ARRESTATI -

18-21 ottobre - Sulle perquisizioni contro SLAI Cobas per il sindacato di classe ed AVae-m

18 ottobre: La reazione scomposta del regime nazista ed illegale ed incostituzionale della tortura tecnologica sui cittadini ostili, diversi, antagonisti e semplicemente rari, da studiare in provetta e tormentare sino alla "redenzione" clerical-mafiosa, continua: con una argomentazione allucinante definendo terroristico il lavoro sindacale tra le masse operaie di molte grandi fabbriche del sud e non solo, di SLAI Cobas per il sindacato di classe, sono state perquisite anche le abitazioni, oltre che di Paolo, di altre 2 Vittime (non iscritte a questo sindacato) e di due sostenitori della nostra Associazione, sequestrando computers ed archivi, tra cui gli archivi elettronici della AVae-m. è stato chiesto il dissequestro. Preghiamo le persone sensibili ed autenticamente democratiche ed antifasciste di inserire nelle loro mail-list questa parte della nostra pagina e di inviare messaggi di sostegno a , info@avae-m.org, info@associazionevittimearmielettroniche-mentali.org , , antanarivo@libero.it grazie anche a Michele Fabiani per la sua solidarietà. Avanti il crollo del regime è cosa da poco se la parte democratica ed antifascista del paese lo capisce.

16 ottobre il primo comunicato AVae-m sulla montatura di Potenza contro SLAI Cobas per il sindacato di classe

9 ottobre: Conferme da una risonanza magnetica del caso 41. A presto i dati. Un intervento di Marco Sacchi nostro sostenitore, ed un commento nostro: Alcune riflessioni sul documento del maggiore dei Carabinieri Rosario Castello a proposito delle armi non letali

5 ottobre: Nota di Paola Sbronzeri e nostra su TSO e psichiatria e metodi di controllo ed interferenza mentale

3 ottobre: Un dibattito a proposito del ns. congresso, su Indymedia Piemonte Analogo in Indymedia Svizzera italiana - Paola Sbronzeri ha avuto un'altra positiva risposta da parte del Tribunale di Milano, oggi, con la quale si attesta che sulla sua persona non esiste alcun provvedimento di tutela od interdizione. Questa è peraltro la situazione ufficiale di tutte le Vittime censite dalla nostra Associazione. Ma allora chi li autorizza ? Un contributo di Maurizio Bar. -casi 21 e 22- (Bologna) e alcune nostre risposte , un memoriale di M.-------,  un link del sito del ns. caso n.39, una signora di Torino http://decifircas.altervista.org/    Il link del sito del caso n.3, un giovane abitante in Emilia Romagna, il caso censito-Francia-n.1, ci ha inviato un suo memoriale, che pubblichiamo qui con un ns.commento; infine,  una precisazione sul caso 41 e il suo modo di cadere nelle trappole di chi la tortura.

26 settembre Paola Sbronzeri ha avuto l'attestato dal Tribunale di Milano di non essere sotto tutela di alcuna persona il che conduce alla immoralità ed illegalità delle procedure utilizzate per il TSO avvenuto a luglio-agosto dato che le autorità ospedaliere riferivano ad un suo parente non convivente.  M. M-----, come altre Vittime di trattamenti torturatori tecnologici a distanza,  che il trattamento di tortura sta continuando con forme fisiologicamente pesanti anche in questi giorni. Paolo Dorigo ha portato in Procura della Repubblica di Venezia una querela riferita ai reati di associazione mafiosa ed altro in riferimento alle torture che subisce dal 1996, esplicitamente dal 2002. Il progremma del congresso http://www.associazionevittimearmielettroniche-mentali.org/atti1_0_1_.pdf  (censura Indy-rm)

24 settembre MODULO DI RIFIUTO LEGALE DEL CONSENSO INFORMATO A QUALSIVOGLIA SPERIMENTAZIONE, NEL RIFIUTO DELL’ANTICOSTITUZIONALE DDL 24 giugno 2003, n. 211.

22 settembre un contributo di Maurizio Bassetti su un suicidio forse collegato al gen.Ganzer http://indy-lo.ortiche.net/?q=node/1267

21 settembre Messaggio del coordinatore nazionale AVae-m, di riflessione sull'insegnamento ai giovani d'oggi (a proposito del menefreghismo e falsa ignoranza dei problemi posti in questo sito, cioè moralmente innanzitutto rifiutando qualsiasi falsa ragione a queste cose)

 

18 settembre 2007 - I bastardi torturatori neri continuano a pensare di farla franca grazie alla ignobile latitanza istituzionale in merito. In particolare negli ultimi giorni, come l'anno scorso a Salvatore (caso n.22) per indurlo ad accettare una TAC distruttiva, stanno "trattando" diverse vittime donne con stupri anali virtuali e disturbi dolorosissimi di tipo fisico. Questo genere di insopportabile trattamento lo ha subito anche Paolo Dorigo nel giugno 2002 a Livorno e fu documentato anche nel memoriale del 13 giugno 2003

17 settembre 2007 - Abbiamo ricevuto da Paola Sbronzeri un appello rivolto alla cub delle poste di Milano, a cui si è aggiunto un commento a lei solidale di SLAI COBAS per il sindacato di classe, coordinamento provinciale di Venezia, che già nel suo Bollettino operai auto-organizzati aveva lei espresso solidarietà, avendola i compagni conosciuta a maggio e giugno a Marghera. - Come in altri casi, abbiamo ricevuto ieri notizie precise con nomi e cognomi, di docenti universitari genovesi che la Signora Vittima caso censito n.41, considera dirigenti e corresponsabili del trattamento torturatorio da lei subito. Come in altri casi, magistrati o inquirenti che siano, che sanno tutto ciò che passa per la testa di Paolo Dorigo, o che almeno ne interpretano il significato, hanno quindi la stessa nostra documentazione abbastanza ricca di indizi di medici e ricercatori coinvolti da Torino a Genova, da Padova a Roma, ecc. Ricordiamo che ad un importante capo partigiano e dirigente ANPI di Torino, è stato recentemente risposto negativamente da ogni medico chirurgo e non, torinesi, da lui consultato per l'operazione che necessita a Paolo Dorigo. Qui il link del sito del caso n.41

16 settembre 2007 - Continuano i maltrattamenti elettronici permanenti su quasi tutte le Vittime. Alcune delle Vittime censite, non sono più raggiungibili, si isolano dal mondo, vanno all'estero se possono. Crediamo questo "terrorismo elettronico di regimi e potenti verso individui singolarmente colpiti" abbia caratteristiche che coinvolgono le migliaia di persone. Crediamo anche esistano canali televisivi riservati su cui trasmettono le nostre stesse torture. Chiediamo aiuto ma i primi a tacere sono quelli che dovrebbero intervenire per primi. - Una persona ha promesso un aiuto tecnologico. Asserisce che sono i circuiti militari a gestire questo tipo di "trattamenti" e sostiene che lo fanno per ottenere una tecnologia di controllo delle masse sufficientemente avanzata per quando gli eserciti non saranno più tollerati dall'opinione pubblica. è una ipotesi suggestivamente interessante di quanto siano bastardi i militari di alto grado che tacciono queste cose e cercano di spacciarle dietro fumosi termini di "guerre stellari" o di "guerre spaziali". - La stampa "scientifica" continua intanto a "giocare" con la mentalità dell'opinione pubblica: nel numero in edicola di "Le scienze - scientific american" c'è un libro orrendo del nazi-tecnologiko S.Rose. Leggetelo, vedrete di quali sottili mistificazioni sono capaci i giornali e gli "scrittori". - Le poste italiane NON hanno consegnato pare in alcuni o più casi, le nostre lettere prioritarie partite da Mira -VE- e transitate per Padova CMP il 21 agosto e il 9 settembre u.s.: ordini superiori o "locali" ?

05/08-settembre-2007- 2 anni dell'AVae-m - Aggiornamenti casi e nuovi casi 2007 in preparazione del congresso (28-30 settembre): Un contributo di Maurizio Bar. -casi 21 e 22- (Bologna) e alcune nostre risposte , un memoriale di M. -----, il link del sito del caso n.41, una signora recentemente pensionata del nord-ovest d'Italia, una nuova denuncia di sintesi di Paolo Dorigo.   Qui un link del sito del ns. caso n.39, una signora di Torino http://it.geocities.com/decifircas/    Il link del sito del caso n.3, un giovane abitante in Emilia Romagna e il link di recupero dello stesso caso. Il caso censito-Francia-n.1, ci ha inviato un suo memoriale, che pubblichiamo qui con un ns.commento.  Diamo notizia che il reparto di Roserio PT ove lavorava Paola Sbronzeri al momento della TSO di luglio, è in chiusura, a dimostrazione della fondatezza delle sue denunce di collegamento tra i fascisti di F.Nuova e le torture da lei, militante comunista, subite. Paola S. ha subito una intossicazione fraudolenta in data 6-9-2007 e si è recata in ospedale. Il recupero del sito oramai chiuso di E.C.  Il referto e la richiesta, nella pagina Le Vittime caso per caso, fra poco una ricostruzione del suo sito.

27-8-2007  In preparazione la pagina rinnovata LE VITTIME CASO PER CASO, e due nuovi memoriali, di M- ------ (artista e compagna italo-argentina, collaboratrice di Amnesty, torturata dal 2004), e della vittima, Signora, caso 42. Qui il memoriale di agosto di Paola Sbronzeri Diffidiamo falsi comunisti dal considerare la psichiatria una scienza valida e comunque una scienza.

il caso n.29 (provincia VE) ci ha riportato che da quando si è iscritto il "disturbo" è nettamente diminuito. è possibile che in alcuni casi, forse in molti, i torturatori siano legati a poteri locali non molto forti, e quindi timorosi delle nostre denunce.

23-8-2007  Le edizioni Lavoro Liberato hanno ricevuto per posta un volantino della COOP/FAI, probabilmente identico a quello giunto a varie fonti di informazioni, circa una azione di propaganda contro la presidente della regione Umbria Lorenzetti. Di conseguenza Paolo Dorigo è stato intervistato telefonicamente da Francesca Bene del Giornale dell’Umbria. Ciò che Paolo ha confermato è che la frase del volantino suddetto “supercarceri come quello di Maiano di Spoleto dove sono stati sperimentati mezzi di tortura ad altra tecnologia sui detenuti” corrisponde a quanto lui ha denunciato pubblicamente sin dal 2002 circa le carceri di Biella, Livorno, Spoleto, Sulmona, e probabilmente Novara, Torino e Opera tra gli anni 1996 e 2005.

20-8-2007 In preparazione una pagina con nuove memorie di cui disponiamo, di Paola Sbronzeri - SCONSIGLIAMO le autorità "sanitarie" dall'insistere sulla strada delle bombe psicotrope su di lei. Non abbiamo intenzione nemmeno come associazione di sopportare in eterno le provocazioni delle autorità "sanitarie" milanesi e di qualunque altro posto d'italia.

Qui un link del ns. caso n.39 http://it.geocities.com/decifircas/

9-8-2007 Vittoria dell'AVae-m dell'OISM e soprattutto di Paola Sbronzeri, dimessa 10 giorni prima del "previsto" dal sequestro di persona operato in Milano city, Italy, all'ospedale Niguarda. Pulci incredule si comportano in maniera inqualificabile: STIANO LONTANI DA NOI !!!  http://www.associazionevittimearmielettroniche-mentali.org/GRANDEVITTORIAepulciincredule.htm

8-8-2007  Preso nel sito http://www.nido-del-cuculo.anti-psichiatria.com/archivio_puntate_agosto_2007.htm#paola_sbronzeri_attacco_al_niguarda è la trascizione scritta del programma radiofonica su Paola, interessante è la parte finale quando parla di microschip è c'è filmato di Delgado con il toro
3-8-2007 Notizie sulla situazione di Paola Sbronzeri da liberatepaolas@libero.it  - GLI PRELEVANO IL SANGUE OGNI GIORNO - OSIM - BOLLETTINO 2 - ATTACCO AL NIGUARDA: VIETATO INGRESSO ANCHE AD UN GIUDICE

2-8-2007 Notizie sulla situazione di Paola Sbronzeri da liberatepaolas@libero.it ( mandate le adesioni a questa mail e ad info@avae-m.org ) (Telefono Viola si astenga da adesioni che non sono tali o si aderisce a un appello o non si aderisce i "dissociati" -DA CHE?- non ci interessano) -  LA OISM FA PROPRIO IL NOSTRO APPELLO: cliccare qui per il testo.. INVITIAMO A DARE LE PRIME ADESIONI, DOPO QUELLE GIA' PERVENUTE, A info@avae-m e a antanarivo@libero.it

28-7-2007 APPELLO PER PAOLA SBRONZERI NOSTRA COMPAGNA - IMPOSTOLE PROVOCATORIA MISURA FASCISTA DEL TSO A MILANO - Nei giorni scorsi Paola aveva inutilmente tentato un confronto con membri di "Scientology" Comitato cittadini diritti umani di Milano, che in effetti anche in altri casi non ci hanno aiutato a trovare medici -http://www.associazionevittimearmielettroniche-mentali.org/AppelloPerPaolaSbronzeri.htm 

http://www.avae-m.org/PaolaS-memoriale.htm

22-7-2007 Notizie; finalmente in linea il ns.dossier 2007 diffuso in 350 copie direttamente da noi - con i primi 36 casi, oggi sono 45 i casi censiti da AVae-m- In preparazione il congresso alla fine di settembre -Solidarietà a E.C. che ha portato per prima le prove di queste torture tramite protesi dentarie - Il Senato si presta al gioco dei poteri occulti con una nuova legge che di fatto non permette a quella della Camera, 7 mesi dopo, di andare in vigore - Mobbing e trasmissioni telematiche miranti alle percezioni e in grado di interferire con il pensiero. - NAZISMO SOCIALE DEI POTERI (enti, istituzioni, partiti, movimenti) contro CHI DISSENTE - AL CENTRO IL DOMINIO DELLA BORGHESIA (capitalista, militare, baronale) -  IL REFERTO - SCOOP SUGLI ELETTRODI INNESTATI A PAOLO DORIGO, CHE I MEDIA NAZIONALI ED ALCUNI MEDIA LOCALI INSISTONO NEL TACERE.  BUONA RIUSCITA DELLA CONFERENZA STAMPA A MARGHERA DEL 13-4-2007: 3 QUOTIDIANI LOCALI PUBBLICANO, 2 AMPIAMENTE. GLI ARTICOLI IN RASSEGNA STAMPA

19-6-2007 A VENEZIA DIFFUSO DI FRONTE AL CARCERE LOCALE UN VOLANTONE DEL SOCCORSO ROSSO PROLETARIO locale CONTRO 41 BIS E TORTURE TECNOLOGICHE. DIFFUSIONE MANTENUTA PER QUASI 3 ORE NONOSTANTE LE PROVOCAZIONI DI ALCUNI AGENTI.

 

27-05-2007 Si è svolta a Marghera con 9 presenze e la presenza telefonica di Maurizio Bassetti la prima riunione nazionale delle Vittime censite AVae-m (41). Ringraziamo Da.Pi. che con 250 euro ha contribuito alle spese di viaggio di due Vittime non abbienti. La partecipazione ha riguardato Vittime provenienti da 5 regioni, la più lontana il Lazio. Si è deciso di svolgere la prossima riunione nazionale a luglio qualora sia possibile e il congresso a settembre. Solo una Vittima si è autoesclusa dal dibattito andandosene durante lo stesso, con motivazioni personali secondo i-le presenti dovute alle stesse conseguenze della tortura.

26-05-2007 Nella pagina delle Vittime caso per caso il Memoriale, il Questionario, le prove radiologiche 2003 e 2004 del Caso n.39 (Donna, Piemonte)

24-05-2007 Oltre al danno la beffa. La distruzione dell'auto di Paolo Dorigo mentre era in sosta la sera del 19 marzo 2007 di fronte alla casa della madre, ad opera del sedicente poliziotto Diego Lupo di Genova, non è stata ancora sanata dalla assicurazione a causa della irreperibilità di quest'ultimo, che oltretutto non ha nemmeno dato comunicazione del "sinistro" alla propria assicurazione,

21-05-2007 Nella pagina delle Vittime caso per caso il Memoriale di Paola S.

AVae-m dichiara di NON AVERE nulla a che vedere e di NON voler avere nulla a che fare con chi accetta il piano della discussione con persone che NON POSSONO NON SAPERE ciò che avviene e che NON AMMETTONO le colpe degli organi istituzionali italiani nelle torture tecnologiche e mentali per via elettronica, radio, bioelettrica, attuate con spirito NAZISTA di eliminazione e contenimento di ciò che ai potenti non piace n é conviene ammettere. AVae-m pur non essendo un gruppo politico DESIDERA UNA SINISTRA FRUTTO DI MASSE IN LOTTA E COSCIENTI E NON UNA SINISTRA DA SPAZZATURA

25-04-2007 Qui uno scambio di informazioni circa i mezzi di difesa elettronici che speriamo qualche compagno esperto sappia utilizzare per produrre per noi e chi ne avesse bisogno dei mezzi di difesa esterni al corpo, a costi accettabili.

14-04-2007 QUI IL REFERTO - SCOOP SUGLI ELETTRODI INNESTATI A PAOLO DORIGO, CHE I MEDIA NAZIONALI ED ALCUNI MEDIA LOCALI INSISTONO NEL TACERE.

BUONA RIUSCITA DELLA CONFERENZA STAMPA A MARGHERA DEL 13-4-2007: 3 QUOTIDIANI LOCALI PUBBLICANO, 2 AMPIAMENTE. GLI ARTICOLI IN RASSEGNA STAMPA DI www.paolodorigo.it  La AVae-m ed il CLCTTeC sono contro ogni forma di tortura ed isolamento. Qui il volantino dei parenti ed amici degli arrestati dalla DIA di Milano, da 2 mesi in isolamento.  .  Presto documentazione sui casi da noi censiti n.37 (TORINO) e n.38 (SARDEGNA)

Si comunica anche che la AVae-m riconosce identità di appartenenza solo a quelle Vittime che accettano di presentare i propri casi pubblicamente, per quanto porti notizie e censisca tutti i casi di cui maturi ragionevole certezza che la persona subisca autenticamente tortura elettronica.

Si precisa anche che la AVae-m difende anche le persone, Vittime, che danno dimostrazione di subire più di altri-e le condizioni della tortura, spinti-e a credere a cose assurde, che fanno solo il gioco del sistema.

 http://www.avae-m.org/sito-sicurezza/PaolaMarzianiDenunciaLesioni/PaolaMarzianiDenunciaLesioni.pdf

e foto http://www.avae-m.org/sito-sicurezza/PaolaMarzianiDenunciaLesioni/PaolaMarzianiDenunciaLesioni.zipSiamo sinceramente preoccupati e colpiti dalle pressioni e violenze continue che hanno portato E.C. a chiudere il suo sito dopo un ricovero quasi coatto di 15 giorni. La documentazione relativa è in ns. possesso e siamo disponibili a fornirla comunque a chi la richiedesse fornendo motivazioni e nominativo accertabile. In ogni caso la latitanza della magistratura ben spiega la ipotesi nel merito fatta da Paolo in Odontoiatria O Crimine ? Questo E' Il Dubbio  (14-06-2006) La denuncia di E.C. porta alla ribalta gli elettrodi di radioricetrasmissione installati nelle gengive ed arcate dentali di persone, magari anche detenute, che così fanno, volenti o nolenti, consciamente od inconsciamente, la parte delle spie SS nella 2a guerra mondiale (usavano la galena). E' a causa della gravità della denuncia di E.C. e della diffusione di questi strumenti nel campo odontoiatrico, che E.C. la si vuol far passare per "psicotica", mentre è una brava ragazza che subisce da anni mobbing sociale e tortura del controllo mentale.