La storia ha luogo in un distopico futuro prossimo a Los Angeles durante gli ultimi giorni di dicembre del 1999. La città, che si trova in uno stato simile alla rivolta per Rodney King del 1992, è in attesa che giunga il nuovo millennio. Lenny Nero (interpretato da Fiennes) è un ex-poliziotto trasformatosi in spacciatore di "wire-trip clips", registrazioni di esperienze, che includono tutti gli input sensoriali come vista, udito, tatto ed olfatto. Queste clip sono registrate dalla corteccia cerebrale su un registratore/lettore portatile a tecnologia SQUID (Superconducting Quantum Interference Device) il quale utilizza supporti ottici molto simili a dei MiniDisc. Le registrazioni possono essere riprodotte da un altro individuo tramite una specie di cuffia a rete, disseminata da sensori, da indossare sulla testa (un concetto simile si trova in un film del 1983, Brainstorm).

La sua amica, Lonette "Mace" Mason (interpretata da Angela Bassett), un'autista esperta di arti marziali la quale fornisce anche un servizio di security per i suoi facoltosi clienti, è scontenta della sua situazione corrente in cui Lenny sta sprecando la sua vita senza ambizioni e sta ancora rimpiangendo la sua relazione finita con la cantante Faith (interpretata da Juliette Lewis).

Lenny riceve un video snuff ("black jack" secondo il gergo utilizzato nel film) di Iris, una sua amica prostituta, che ripetutamente cercò di raggiungerlo la notte in cui fu stuprata e assassinata. Investiga quindi sul video e lo conduce a Philo (interpretato da Michael Wincott), il nuovo ragazzo di Faith, un produttore musicale. Lenny riceve altri video snuff e alla fine scopre che gli omicidi sono collegati alla copertura dell'omicidio del famoso cantante rap Jeriko One (interpretato da Glenn Plummer). Lenny e Mace fanno a gara a trovare la relazione tra i video e Philo prima che l'omicida li trovi.