TELECOM E DOPPIA DIGITAZIONE TELEFONICA

 

 

Da diversi mesi capita a Paolo Dorigo, ed anche ad altre Vittime dello Stalking tecnologico, ossia del tentato omicidio psichico permanente mediante armi elettroniche-mentali unitamente al monitoraggio posizionale dei mezzi di controllo satellitare, che la prima digitazione di un numero telefonico dia luogo ad un nulla di fatto, o ad un messaggio di numero inesistente, e, rifacendo immediatamente dopo lo stesso numero, si ottiene invece la linea.

Nella logica del doppio-input, cioè del costringere la Vittima a rifare le stesse cose, ciò serve ai nazisti torturatori, quale mezzo per meglio discernere i messaggi radio derivanti dall’interferenza del controllo mentale, e quindi per rendere “maggiormente scientifica” la loro “rilevazione”.

Questo allucinante abuso cioè dovrebbe teoricamente essere “utilizzato” da “qualcuno” con “fini scientifici” e/o probatori, SIAMO STANCHI DI QUESTO POPOLO CHE SOPPORTA, CREDIAMO CHE ANCHE QUESTO SIA UN INDIZIO DEL FATTO CHE FORZE DI “POLIZIA” ED “INVESTIGATIVE”, ASSERVITE AD UNA MAGISTRATURA CHE CERCA LEGITTIMITA’ (CHE STORICAMENTE NON HA) SULLA GIUSTA PERSECUZIONE DI UNA CLASSE POLITICA CORROTTA, SIANO EFFETTIVAMENTE LORO DIETRO QUESTI INFAMI STRUMENTI DI MORTE PSICHICA.

Nessuna legittimazione alle menate di Berlusconi, ma nessun alibi alla Magistratura. CHI SA, SI PENTA, CONFESSI, DICHIARI AGLI ITALIANI: LA LIBERTA’ NON ESISTE, VIVIAMO IN UNA ALLUCINAZIONE EMERGENZIALE CHIAMATA STATO DI POLIZIA IN “STATO DI GUERRA PERMANENTE”.

ALMENO COSI’ SI VEDRA’ CHI E’ “DI SINISTRA” E CHI SONO I VERI FASCISTI !

Acofoinmenef, 25-2-2011